DAI UN ASCOLTO A QUALCHE ESEMPIO AUDIO:

 

 

I FONICI

Mauro Munzi,

nasce professionalmente come batterista negli anni ’90.
Nel 1989 fonda la band “LINE OUT”gruppo rock progressive che riscuote grande successo nazionale ed internazionale, con i demotape “RUNNER IN THE SHADOW” e “7/8”.
Nel 1994 i LINE OUT si trasformano in “DHAMM”, ottengono un contratto con la EMI music e partecipano a “Sanremo giovani" con il brano “IRENE” aggiudicandosi il 1° posto.
Nel 1995 partecipano nuovamente al festival con il brano”HO BISOGNO DI TE” e si piazzano al 5°posto. Nello stesso anno esce il loro primo disco omonimo con cui superano le 100 mila copie vincendo il disco d’oro.
Nel 1996 si presentano nuovamente a Sanremo con il brano “AMA” tratto dal nuovo lavoro”TRA CIELO E TERRA”(sigla del cartone animato”STREET FIGHTER”) che vende oltre 80 mila copie.
Finita l’avventura con i DHAMM crea un nuovo progetto musicale di rock alternativo chiamato ”WEB”, vincitore della prima edizione di “Sanremo rock”, che riscuoterà grande successo di pubblico e stampa.
Nel 1998 materializza il suo sogno di sempre, apre a Roma l’ACME recording studio dove svolge l’attività di fonico e produttore. Nel 2003 si unisce agli “INEVITABLE FAITH” band di “trip rock progressive” molto apprezzata in America.
Dalla fondazione dell’Acme recording studio si divide tra il lavoro di produttore e il lavoro di batterista.
Come produttore diventa il punto di riferimento di molte band e di artisti solisti tra cui i “NED LUDD”, “IL DONO”, “COMA BERENICE”, ”SINS OF FOREGIVENESS”, “AURORA”, “QVINTO” etc.
Come batterista suona con artisti nazionali ed internazionali del calibro di, “ERIC MARTIN”, “KEVIN”, “KEE MARCELLO”, “TM STEVENS”, “ULY JOHN ROTH”, “ELETTROJOYCE”, “DANIELE GROFF” "ANDREA BRAIDO trio" e partecipa a numerose trasmissioni televisive con artisti tra cui “ANASTACIA” e “SHAKIRA” e partecipa al “Coca Cola Live at MTV” con “DOLORES O’RIORDAN”.
Attualmente svolge l’attivita’ di fonico produttore freelance e suona con i “BIG ONES”, Artisti WARNER MUSIC.

Simone Angelini, 

Silvio Gentili.